400 colpi #26 – Black Hawk Down (Ridley Scott, 2001)

Non è un buon segno quando cade un Black Hawk. Un po’ dispiace, anche se il vizio di esportare la democrazia, gli americani, non se lo toglieranno mai. Questa non è la loro guerra, ricorda un “soldato” somalo al pilota che ha preso in ostaggio. Ma è raccontata con trasporto e maestria. Quello che in Alien aveva nascosto alla vista, qui torna nelle orecchie: l’ansia, … Continua a leggere 400 colpi #26 – Black Hawk Down (Ridley Scott, 2001)

Vota:

I duellanti – Ridley Scott, 1977

Nessuno vorrebbe affrontare un duello lungo una vita, in cui non c’è nascondiglio che tenga per sfuggire al proprio sfidante. L’orgoglio, dopo anni e anni, si potrebbe trasformare in ostinazione, mania di persecuzione, capriccio, oppure venire sopraffatto dalla stanchezza, dal buon senso e dalla voglia di pace. L’unica certezza è che bisogna accettare la sfida e portarla a termine senza più rimandarla, a costo della … Continua a leggere I duellanti – Ridley Scott, 1977

Vota:

Prometheus – Ridley Scott, 2012

Umani, vi do il fuoco. No vabbè, ridatemelo!”

Una squadra di scienziati e ricercatori parte per un pianeta simile alla terra sperando di trovare i creatori dell’essere umano, che chiamano ingegneri.

Se Prometheus fosse il primo film di questo genere girato da Ridley Scott e se dal 1979 a oggi non si fossero susseguiti troppi tentativi di far rivivere Alien, il giudizio non sarebbe così duro. A peggiorare le cose, poi, si aggiungono il solito doppiaggio pieno zeppo di traduttese e di calchi stereotipati dall’americano; le voci troppo teatrali dei doppiatori, sempre una riga sopra rispetto agli attori; qualche dialogo involontariamente comico, soprattutto nelle due scene in cui si subodora del sesso, così obbligatorie in molti film e così pessime: se è davvero difficile riprendere l’intimità senza che sembri banale, perchè non suggerirla in altri modi? Continua a leggere “Prometheus – Ridley Scott, 2012”