tutti_i_santi_giorni_recensione

Tutti i santi giorni, recensione – Paolo Virzì, 2012

Tutti i santi giorni scherza in modo leggero con i tipici problemi di una giovane coppia di neo-lavoratori fuori sede: impieghi non troppo gratificanti o remunerati, famiglie lontane di cui si sente la mancanza eppure non si sopporta la presenza, poco tempo da dedicare alle proprie passioni. Continua a leggere Tutti i santi giorni, recensione – Paolo Virzì, 2012

Vota:

400 colpi #50 – Balada triste de trompeta (Alex De La Iglesia), 2012

Ci sono un clown felice, un clown triste e un’acrobata contesa tra i due. “Perché sei diventato un clown?” chiede l’uno all’altro. “Perché altrimenti sarei diventato un assassino” risponde l’altro. “Bene, hai tutto quelli che ti serve per iniziare”. Balada triste de trompeta inizia in medias res, in un modo che più imprevedibile non potresti immaginarlo, e si conclude allo stesso modo. Ah, l’amore… Balada … Continua a leggere 400 colpi #50 – Balada triste de trompeta (Alex De La Iglesia), 2012

Vota:

Sulla strada di casa – Emiliano Corapi, 2012

Sulla strada di casa è il primo lungometraggio di Emiliano Corapi, road movie che ha sia scritto sia diretto e che ha vinto il Premio speciale della Giuria ad Annecy 2011, oltre a quello come Miglior Opera Prima a Maremetraggio 2011. Non che i premi siano di per sé la garanzia della bontà di un film – ma questo succede soprattutto per quelli più commerciali … Continua a leggere Sulla strada di casa – Emiliano Corapi, 2012

Vota:

Star Trek. Into Darkness – J. J. Abrams, 2013

Into Darkness è il secondo episodio del personale omaggio che J. J. Abrams riserva a Star Trek, la più longeva saga fantascientifica esistente di cui ci sembra superfluo anche ricordare la trama. Riprendendo cast e personaggi con cui lavorò nel 2009, il regista esibisce e ribadisce il suo stile magniloquente, crogiolandosi talvolta in attimi di melensaggine. L’impresa che la flotta dell’Enterprise deve affrontare questa volta … Continua a leggere Star Trek. Into Darkness – J. J. Abrams, 2013

Vota:

Blood – Nick Murphy, 2013

La dicitura che compare sulla locandina di Blood, “Il nuovo Mystic River” (Hollywood Reporter), è frutto della cattiva abitudine di affibbiare delle etichette a un nuovo prodotto per favorire familiarità, stimolare associazioni che spesso si rivelano poco pertinenti, oltre che poco rispettose: non si vorrebbe essere accolti come una semplice variazione sul tema o come una copia un po’ diversa di qualcos’altro, se le intenzioni … Continua a leggere Blood – Nick Murphy, 2013

Vota: