stranger_things_opinioni

Pareri su Stranger Things, aspettando la stagione 2

Nightmare on Elm Street, l’immaginario dei geek-card-games, Stephen King, il (glam) rock, Twin Peaks e la recente – ma meno affascinante – Wayward Pines. Sono alcuni tra gli echi che si scorgono in Stranger Things, serie che cavalca un po’ di sana nostalgia dell’horror-splatter anni ’80. Continua a leggere Pareri su Stranger Things, aspettando la stagione 2

Vota:

the-zero-theorem-recensione

The Zero Theorem, recensione – Terry Gilliam, 2013

Il senso della storia raccontata in The Zero Theorem è tutto in una battuta che il “Management” (Matt Damon) rifila sprezzante al protagoista Qoen Leth (Christoph Waltz): gli rimprovera infatti di aver vissuto un presente insignificante in attesa di un futuro improbabile, di una fantomatica chiamata che più Qoen aspetta più invecchia dentro e più si aliena dal mondo. Il risultato di questa frustrazione? Abdicare … Continua a leggere The Zero Theorem, recensione – Terry Gilliam, 2013

Vota:

videodrome-recensione

Videodrome, recensione – David Cronenberg, 1983

Non è facile per un film degli anni ’80 essere un capolavoro – tutti sembravano più vecchi, i costumi erano troppo sgambati, i giocattoli tecnologici ostentati come se la legge di Moore non fosse mai esistita. Scherzi a parte, Videodrome vince l’obsolescenza non programmata. Continua a leggere Videodrome, recensione – David Cronenberg, 1983

Vota:

10_cloverfield_lane_recensione

400 blows #93 – 10 Cloverfield Lane, Dan Trachtenberg, 2016

Quando hai ideato Lost non puoi liberarti dei tropi che hai reso celebri, pur non avendoli inventati. L’invasione aliena e il mostro che non si mostra, l’enorme botola piena di cibo ma soprattutto musica e VHS, quell’aura d’inquietudine che più c’è un tappeto sonoro allegro e più ti assale. Parte come Saw, finisce come Alien, cresce con un accumulo moderato di ansia. Stavolta J.J. Abrams … Continua a leggere 400 blows #93 – 10 Cloverfield Lane, Dan Trachtenberg, 2016

Vota: