Dont-Breathe-film-horror-recensione

400 blows #115 – Don’t Breathe (Fede Alvarez, 2016)

Tre giovani ladri s’intrufolano nella casa di un ex militare cieco. Sanno che custodisce un piccolo tesoro, e non si direbbe vista la stamberga in cui vive. Ma il denaro non è l’unico né il più interessante dei suoi segreti. Pistola, piede di porco, buio, un cane: c’è horror, c’è una punta di splatter, c’è un colpo di scena che non convince. Almeno è solo quello, anche se troppo importante.

Three young thieves break into the house of a blind former American soldier. They know he hides a lot of money – but you couldn’t guess it looking at the hovel he lives in. Money, though, is not the only secret he keeps. Guns, crowbar, pitch black, a dog: it is horror, a little splatter but it houses an unconvincing turning point. For the sake of us audience it is the only one, though it’s the most important.

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...