baskin-film-recensione

400 blows #105 – Baskin (Can Evrenol, 2015)

Nutriamo subito il sospetto che quella carne nasconda un mistero, ma il momento in cui lo scopriremo sembra non arrivare mai – l’essenza di un buon horror. Peccato che, fotografia realistica e accurata e montaggio a parte, l’immaginario visivo e uditivo della storia non sia così originale. Baskin, comunque, è un buon modo per trascorrere un’ora e mezzo con qualche incubo non troppo hardcore, poi.

We immediately have grounds to fear that all that meat holds back a mistery, but the moment we will discover it seems to never come – the core of a very horror movie. It is a pity that such a realistic and accurate cinematography and editing don’t match a dull story. However, Baskin is a good way to spend an hour and a half with some soft-core nightmares.

Baskin, in 400 blows.

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...