400 blows #71 – Once upon a time in China (Tsui Hark, 1991)

Non è Sergio Leone, non c’è Robert De Niro. Ma come definire Jet Li se non il De Niro dei film di arti marziali? Nel fiore dei suoi anni recita nel primo capitolo di una bella trilogia che racconta come la Cina, rappresentata da tanti maestri di arti marziali e dai loro discepoli, abbia saputo resistere alle invasioni dei popoli che di volta in volta l’hanno minacciata, attaccata e che poi hanno ceduto.

It’s not a Sergio Leone or Robert De Niro film but isn’t Jet Li as good as De Niro, in his own field? Known as a rising star of 90s Chinese cinema, he acts in the first chapter of an amazing trilogy that tells how China – embodied by a lot of masters and disciples – could resist to its various invaders who threatened and attacked the Country, and then beat a retreat.

71) Once upon a time in China, in 400 blows

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...