400 colpi / 400 blows #69 – The Babadook

Nonostante The Babadook non rinunci a molti luoghi comuni di un horror medio, riesce a renderli più gradevoli. O ripugnanti, giacché si parla di horror. Succede che una madre ha un grosso fantasma che dal passato si ripresenta nel presente in varie forme. Soprattutto quella del figlioletto iperattivo e un po’ sensitivo. Insomma: una riflessione non banale sul ruolo dei morti nelle nostre vite.

Even though The Babadook doesn’t reject some of the average horror clichés, it manages to make them more likable – or more repulsive, since we’re talking about a horror movie. Here’s the story: a mother deals with a ghost from the past that is still haunting her. It takes on the human form of her little son, a sick psychic. Here’s the meaning: a due consideration about how dead people can influence the living ones.

The Babadook, in 400 colpi / The Babadook, in 400 blows

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...