400 colpi di tastiera # 39 – Pride (Matthew Warchus, 2014)

Pride_reensione_cinemastino_400colpi

Un titolo fin troppo evocativo, a posteriori. La locandina, però, inganna un po’: cominci a vederlo incuriosito, continui affascinato, eccitato, finisci gasato. Succede che i minatori scioperano per un sacco di settimane e un gruppo di gay e lesbiche istituisce il LGSM (Lesbians and gay support the miners), per condividere le sofferenze di una minoranza impotente. E succede che vincono.

Pride, in 400 colpi.

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...