400 colpi # 28 – Kundun (Martin Scorsese, 1997)

locandina-kundun

Un’infanzia divelta per fare spazio a una responsabilità forse troppo grande, anche per un bambino che inspiegabilmente si ricorda delle sue vite precedenti. Ma è il destino del Dalai Lama. Rossa la sua tunica, rossi i pesci dei suoi laghi, rosso il sangue sputato dai cadaveri che crescono intorno a lui. Rossa la Cina di Mao che vuole schiacciarlo, prima che la sua pazienza vinca (lo farà) l’esilio.

Kundun, in 400 colpi.

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...