400 colpi (di tastiera) #2 – Calvary (John Michael McDonagh), 2014

Calvary_movieposter

Tralasciando le opinioni non condivisibili su cosa voglia dire avere una fede e perderla (“provo a non essere un uomo che giudica”, aveva pure detto il prete…), è una storia toccante che parla di un prete che comprende la natura umana meglio dei suoi simili, proprio perché ha avuto il tempo di viverla, di avere una figlia. E che fa una fine fascista, da sfortunato rappresentante di una categoria.

Calvary, in 400 colpi (di tastiera).

Commenti? :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...