Liberaci dal male – Scott Derrickson, 2014

Cosa è legittimo aspettarsi da un film che esaurisce nel titolo il movente della sua visione e realizzazione? Amen, naturalmente. Ma c’è amen e amen. Quello dell’Esorcista marchiato Friedkin, per esempio, era inquietante soprattutto quando lo ripensavamo a lungo dopo l’ultima e la penultima sequenza: il sacrificio – o la misera fine di una psicosi collettiva, a seconda del punto di vista – di un … Continua a leggere Liberaci dal male – Scott Derrickson, 2014

Vota:

Un re a New York – Charlie Chaplin, 1957

Chiedere a Chaplin di rinunciare alla pantomima, anche quando non costituisce il perno narrativo del film, è impensabile. Un re a New York, infatti, non nasconde il più grande talento del tuttologo britannico del cinema, che però sa bene che nel 1957 non può più fare affidamento solo su di esso, a meno di non voler confezionare un prodotto nostalgico, dalle dubbie probabilità di successo. … Continua a leggere Un re a New York – Charlie Chaplin, 1957

Vota: