escobar-paradise-lost-recensione

Escobar. Paradise lost – Andrea Di Stefano, 2014

Di chi è la colpa se quel paradiso di surfisti yankee, che Andrea di Stefano ci racconta nella prima mezz’ora del film, è diventato perduto? Di tutti i complici, in generale, ma in particolare di chi ha acceso la miccia: Pablo Escobar, re Mida capace di trasformare una foglia di coca in milioni di dollari, consenso popolare volontario, consenso politico forzato ma soprattutto sangue. Parecchio. … Leggi tutto Escobar. Paradise lost – Andrea Di Stefano, 2014

lights-out-terrore-nel-buio-recensione.jpg

Lights Out. Terrore nel buio, recensione – David F. Sandberg, 2016

Lights Out è figlio dell’omonimo cortometraggio dello stesso David Sandberg. È un’ottima idea per un corto, sebbene quel paio di minuti giochi in modo tutt’altro che originale – ma a tratti efficace – su quei meccanismi dello spavento, più che della paura vera e propria: luce accesa, tutto bene; luce spenta, ombre fuori luogo, e più accendi e spegni l’interruttore più quell’ombra viene verso di … Leggi tutto Lights Out. Terrore nel buio, recensione – David F. Sandberg, 2016

the-zero-theorem-recensione

The Zero Theorem, recensione – Terry Gilliam, 2013

Il senso della storia raccontata in The Zero Theorem è tutto in una battuta che il “Management” (Matt Damon) rifila sprezzante al protagoista Qoen Leth (Christoph Waltz): gli rimprovera infatti di aver vissuto un presente insignificante in attesa di un futuro improbabile, di una fantomatica chiamata che più Qoen aspetta più invecchia dentro e più si aliena dal mondo. Il risultato di questa frustrazione? Abdicare … Leggi tutto The Zero Theorem, recensione – Terry Gilliam, 2013

la-madre-jessica-chastain

400 blows #107 – Mama (Andrés Muschietti, 2013)

Una casa maledetta, un manicomio, una maternità travagliata, due sorelle, un’attrice figa, il nome-garanzia (Guillermo Del Toro presenta), una locandina vedo-non vedo. Che altro si può aggiungere per introdurre un horror che sì, t’inquieta un po’, gestisce la suspense meglio di altri (non solo lo spavento improvviso), che non usa le tette come espediente, ma che nonostante la buona volontà non spacca? A haunted house, … Leggi tutto 400 blows #107 – Mama (Andrés Muschietti, 2013)

la-kryptonite-nella-borsa-ivan-cotroneo

400 blows #106 – La kryptonite nella borsa (Ivan Cotroneo, 2011)

La potremmo di certo definire una commedia all’italiana, ancora troppo giovane perché la si ricordi come come un capolavoro o perché possa essere rivalutata. La kryptonite nella borsa è una storia comune, onesta, e parla di quello che il cinema comico italiano ha raccontato più spesso: la famiglia come sicurezza esistenziale e prigione allo stesso tempo, in cui l’ora d’aria si chiama… tradimento? We could … Leggi tutto 400 blows #106 – La kryptonite nella borsa (Ivan Cotroneo, 2011)